• Spagnolo
  • Inglese
  • Francese
  • Olandese

Gli strumenti che accompagnano le danze popolari sono semplici: tamburo, flauto e nacchere. Le melodie sono facili e allegre e i costumi, soprattutto quelli femminili, autentiche opere d’arte.

Musica e ballo

 

Il”ball pagès, o danza tipica di Ibiza e Formentera è molto più di una rappresentazione culturale, espressione della nostra tradizione e del folclore locale; è soprattutto la viva testimonianza di antichi riti e remote danze. In questi Balli è evidente la differenza tra l’uomo e la donna. Lei balla con le braccia lungo il corpo, lo sguardo fisso per terra, con passi rapidi e corti. Per ogni danza, la coreografia dei passi è diversa. D’altro canto, l’uomo si esprime con salti e balzi, senza mai distogliere lo sguardo dalla donna e senza voltarle mai le spalle, al ritmo delle nacchere che lui stesso suona mentre balla.

Alcuni studi sostengono che l’atteggiamento della femmina s’identifica con una dea antica o con la luna. Non bisogna, infatti, dimenticare che la dea cartaginese era Tanit, che era associata alla luna.

Danze per evocare la fertilità, per corteggiamento, per culto pagano dedicato a una dea o alla luna, il simbolo femminile più antico. Balli velati dal mistero e che a Ibiza sono sopravissuti soprattutto nelle zone rurali per celebrare eventi come un matrimonio, una festa familiare, la mattanza, i festeggiamenti in onore delle fonti e dei pozzi.